“Ti jos, dili”: sonorità del dialetto friulano

La funzione del suono nella poesia Dili, la Poesie a Casarsa di Pier Paolo Pasolini. Alessia Borriello Pier Paolo Pasolini è alla ricerca di una “cripta”, come la definisce in un suo saggio M.A. Bazzocchi1, un fantasma e una promessa di vocalità, che sprigioni la personalità di una cultura e la svincoli dalle forze esterne… Continua a leggere “Ti jos, dili”: sonorità del dialetto friulano

Il giovane Pasolini: il periodo bolognese

Il giovane Pasolini: il periodo bolognese Classe 4 ^ G (2015/16) Non può non emozionare uno studente del liceo Galvani di Bologna sapere che Pier Paolo Pasolini è stato studente lui pure tra gli stessi corridoi, le stesse aule che abitiamo ogni giorno.Ci restituisce un ritratto vivo di Pasolini giovane il suo coetaneo Roberto Roversi,… Continua a leggere Il giovane Pasolini: il periodo bolognese

Jo ti recuardi, Casarsa. Il tempo friulano di Pier Paolo Pasolini

Jo ti recuardi, Casarsa. Il tempo friulano di Pier Paolo Pasolini Classe 2^ A (a.s. 2015/16)   Per quale motivo abbiamo deciso di occuparci del Pasolini friulano? Perché ci siamo sentiti tanto arditi da spingerci in questo viaggio verso l’ignoto Friuli? Perché significa studiare le origini di P.P. Pasolini, non solo cronologiche, e significa attingere… Continua a leggere Jo ti recuardi, Casarsa. Il tempo friulano di Pier Paolo Pasolini

Il neon dopo le lucciole

Il neon dopo le lucciole Lucia Augello e Fulvia Todisco, classe V ^P 2015-16 Parte 1 Innanzitutto vorremmo chiarire il significato del nostro titolo, che riprende due  immagini fortemente icastiche e suggestive tratte rispettivamente da un articolo di Pier Paolo Pasolini e una poesia di Franco Fortini. L’avvento della modernità è rappresentato dalla contrapposizione tra… Continua a leggere Il neon dopo le lucciole