La memoria ritrovata di due studentesse d’eccezione. Le scrittrici partigiane Viganò e Zangrandi e il Liceo Galvani

La memoria ritrovata di due studentesse d’eccezione. Le scrittrici partigiane Viganò e Zangrandi e il liceo “Galvani” Meris Gaspari In occasione del proprio 150° il liceo “Galvani” di Bologna ha deciso di onorare la memoria dei propri studenti impegnatisi nella Resistenza con una giornata di studio intitolata Credere nell’Italia nuova. Donne e uomini del Galvani… Continua a leggere La memoria ritrovata di due studentesse d’eccezione. Le scrittrici partigiane Viganò e Zangrandi e il Liceo Galvani

La “Battaglia del grano”: lastre fotografiche dell’Istituto Italiano per le Proiezioni Luminose (IIPL), Meris Gaspari

La “Battaglia del grano”: lastre fotografiche dell’Istituto Italiano per le Proiezioni Luminose (IIPL) Le 50 lastre fotografiche dell’Istituto Italiano per le Proiezioni Luminose (IIPL) relative alla “Battaglia del grano” fanno parte di una vasta collezione di circa 1500 unità, a soggetto prevalentemente artistico – e riferibile agli Alinari – ma anche ornitologico e geologico, nonché… Continua a leggere La “Battaglia del grano”: lastre fotografiche dell’Istituto Italiano per le Proiezioni Luminose (IIPL), Meris Gaspari

Quando i contadini erano biondi: la “battaglia del grano” nella propaganda del regime fascista, Meris Gaspari

Quando i contadini erano biondi: la “battaglia del grano” nella propaganda del regime fascista, Meris Gaspari   L’homo rusticus, espressione di italianità. Per noi, abituati ad un linguaggio pubblicitario sempre invadente, spesso volgare, di rado intelligente, mai ingenuo, osservare i manifesti propagandistici della prima metà del Novecento risulta molto divertente. Ci paiono così semplici e… Continua a leggere Quando i contadini erano biondi: la “battaglia del grano” nella propaganda del regime fascista, Meris Gaspari

Il mondo fuori. Sessantotto e dintorni al Liceo Galvani (II)

Il mondo fuori. Sessantotto e dintorni al Liceo Galvani   (seconda parte)   Articolo della Prof.ssa Verena Gasperotti pubblicati nei Quaderni di cultura del Galvani, anno 24, nr. 2, 2019 (prima parte) e nel nr. doppio anno 25-26, nr. 1-2, 2021-22.   di Verena Gasperotti   Potrebbe essere un fiume grandissimoUna cavalcata di scalpiti un tumulto… Continua a leggere Il mondo fuori. Sessantotto e dintorni al Liceo Galvani (II)

Pubblicato
Etichettato come 1968

Il mondo fuori. Sessantotto e dintorni al Liceo Galvani.

Il mondo fuori. Sessantotto e dintorni al Liceo Galvani. (I parte) Articolo della Prof.ssa Verena Gasperotti pubblicati nei Quaderni di cultura del Galvani, anno 24, nr. 2, 2019 (prima parte) e nel nr. doppio anno 25-26, nr. 1-2, 2021-22. Verena Gasperotti   Premessa Qualunque tentativo di analisi e ricostruzione lineare del movimento del ’68 è destinato… Continua a leggere Il mondo fuori. Sessantotto e dintorni al Liceo Galvani.

Pubblicato
Etichettato come 1968

“Il deserto era attraversato da una larga strada d’asfalto”: la nuova periferia in Petrolio di P. P. Pasolini

Classe 5° O (2015/2016)Benedetta Maggi La selva di palazzi, moderni nel loro asettico grigiore, all’avanguardia nel loro essere fitti, nel loro sfruttare ogni centimetro di suolo all’inverosimile, si diradano a mostrare il deserto che, poco oltre la periferia, è attraversato da un’unica strada: questa larga lingua d’asfalto unisce la città all’informe realtà del suburbio. Qui… Continua a leggere “Il deserto era attraversato da una larga strada d’asfalto”: la nuova periferia in Petrolio di P. P. Pasolini

Nuova officina. Nel labirinto di Pier Paolo Pasolini

Classe 5° O (2015-2016)Martina Nepoti Cos’è Officina La rivista Officina nasce come progetto intellettuale di un gruppo di giovani scrittori e studiosi, Pier Paolo Pasolini, Roberto Roversi e Francesco Leonetti, il dibattito fra i quali porta ad elaborarne i fondamenti teorici che culmineranno nel saggio di Pasolini La libertà stilistica del 1957.L’obiettivo perseguito dal gruppo… Continua a leggere Nuova officina. Nel labirinto di Pier Paolo Pasolini

“Ti jos, dili”: sonorità del dialetto friulano

La funzione del suono nella poesia Dili, la Poesie a Casarsa di Pier Paolo Pasolini. Alessia Borriello Pier Paolo Pasolini è alla ricerca di una “cripta”, come la definisce in un suo saggio M.A. Bazzocchi1, un fantasma e una promessa di vocalità, che sprigioni la personalità di una cultura e la svincoli dalle forze esterne… Continua a leggere “Ti jos, dili”: sonorità del dialetto friulano

Un altro mito della caverna. Che cosa sono le nuvole?

Un altro mito della caverna. Che cosa sono le nuvole?   Davide Mastroianni Credo sia d’obbligo, prima di procedere all’analisi, di curarsi almeno dei dati anagrafici, se così si può dire, di Che cosa sono le nuvole? e dell’opera nella quale si inserisce, Capriccio all’italiana. Si tratta di film collettivo, realizzato da sei autori (Mario… Continua a leggere Un altro mito della caverna. Che cosa sono le nuvole?

Il “ragionamento sul dolore civile”

Il “ragionamento sul dolore civile” Alessio Yang Gli anni del “Setaccio” rappresentano quell’itinerario periglioso che caratterizza la giovinezza di Pier Paolo Pasolini. Appena ventenne e universitario a Bologna era già incarnazione di una personalità contraddittoria. Era infatti, come per tanti altri intellettuali del tempo, preda di un conflitto interiore dovuto alla pressione di una politica… Continua a leggere Il “ragionamento sul dolore civile”